L’abbandono di SWISS è una mancanza di rispetto

ASPASI è costernata e arrabbiata a seguito dell’annuncio da parte di SWISS a voler rinunciare alla tratta Lugano-Zurigo.

ASPASI – l’Associazione dei passeggeri aerei della Svizzera italiana che da oltre 30 anni difende gli interessi dei passeggeri dello scalo luganese e di quindi lo scalo medesimo – non si capacita della decisione annunciata oggi dai vertici di SWISS di cancellare la tratta aerea Lugano-Zurigo. Una mossa che mostra una chiara disattenzione verso le regioni periferiche da parte della compagnia e che pesa anche sul traffico passeggeri, che così facendo si sposta dalla Svizzera all’Italia. ASPASI deplora tale decisione e la ritiene un’inaccettabile mancanza di rispetto verso lo scalo di Lugano e del Ticino.

ASPASI si appella ora alla direzione dell’aeroporto luganese, cui è ora dato campo libero, e la invita a trovare soluzioni concrete che costituiscano un’alternativa valida ad una situazione ormai vergognosa.