Collegamento Lugano-Zurigo: offerta Swiss insoddisfacente. Richiesta di intervento

Gentile Direttor Hegner,

mi rivolgo a lei a nome dell’Associazione dei passeggeri aerei nella Svizzera italiana (ASPASI) per denunciare la frequente ed eccessiva cancellazione di voli, gestiti da SWISS, tra lo scalo di Lugano-Agno e Zurigo.

Come Associazione ci siamo permessi già l’anno scorso, in maggio, di inviare una missiva a SWISS a causa dell’insoddisfazione generale dei passeggeri di fronti a tassi di cancellazione (relativi ai precedenti mesi invernali) assolutamente ingiustificabili. Il cambio di compagnia aerea operante (Austrian Airlines ha lasciato il posto ad Adria Airways) ha suscitato speranze che tuttavia sono state ampiamente deluse. La situazione era migliorata durante i difficili mesi invernali del 2019, mentre è clamorosamente e incomprensibilmente peggiorata durante il periodo estivo, con alcuni mesi (maggio e luglio) in cui sono stati cancellati quasi il 10% dei voli. Attualmente il tasso di cancellazione in settembre (meteorologicamente molto positivo) è del 17%(!).

Il disservizio di SWISS ha conseguenze pesanti per l’aeroporto e la fiducia dei passeggeri in quest’ultimo. Già confrontati all’assenza della linea su Ginevra, il collegamento inaffidabile su Zurigo invita molti nostri associati a desistere dall’utilizzo dello scalo di Lugano-Agno. Una situazione che, se protratta nel tempo, sarà difficile da invertire in futuro.

ASPASI la invita ad intervenire presso SWISS affinché la situazione si risolva al più presto, considerando anche la fase difficile in cui si trova l’infrastruttura luganese. ASPASI si aspetta in questa fase una presa di coscienza da parte di tutti gli attori che ruotano attorno allo scalo luganese. Da parte nostra siamo volentieri a disposizione per qualunque supporto o ragguaglio.

Cogliamo l’occasione per porgerLe i nostri più cordiali saluti.

Marco Romano
Presidente Associazione Passeggeri Aerei della Svizzera italiana