Cancellazioni di voli: ecco come farsi rimborsare

In relazione alle ultime e tristi vicissitudini riguardanti l’annullamento dei voli da parte di SWISS sia prima che dopo il grounding di Adria Airways, segnaliamo ai passeggeri le modalità per farsi rimborsare biglietti già acquistati e pagati.

ASPASI comunica che è possibile richiedere il rimborso/risarcimento direttamente al seguente link:

https://www.swiss.com/ch/IT/assistenza-alla-clientela/compensation-check

In caso di annullamento o ritardo di voli, le disposizioni in vigore sono quelle riportate dall’Ufficio federale di aviazione civile UFAC:

https://www.bazl.admin.ch/bazl/it/home/buono-a-sapersi/diritti-dei-passeggeri/negato-imbarco–cancellazione-del-volo-e-ritardi-prolungati/cancellazione-del-volo-cancellation.html

È importante sapere che pure i voli interni alla Svizzera, nella fattispecie LUG-ZRH, sono soggetti alla normativa.

  • Se il viaggiatore è stato informato meno di 14 giorni prima della partenza ha diritto al risarcimento a partire da EUR 250. 
  • In caso di riorganizzazione del volo o viaggio in treno con arrivo a destinazione con più di 3 ore di ritardo per tratte brevi, ha comunque diritto ai 250 EUR di risarcimento. Oltre al costo del biglietto del treno.
  • Se la partenza viene spostata di almeno 1 giorno si ha diritto al rimborso del trasporto in aeroporto ed eventuale pernottamento in albergo in aggiunta ai 250 EUR di risarcimento per il ritardo.

Se vi sono stati problemi per entrambe le tratte, sia andata che ritorno da e per Lugano, può essere fatta una richiesta di risarcimento per ogni tratta.

Sono disponibili ulteriori informazioni su:

https://europa.eu/youreurope/citizens/travel/passenger-rights/air/index_it.htm

Questo sito indica, a seconda del caso, quali risarcimenti possono essere richiesti.