ASPASI: Si attendono segnali da parte delle Autorità

L’Assemblea “Associazione passeggeri aerei della Svizzera italiana” (ASPASI) riunita ieri sera a Lugano ha discusso dell’attuale situazione dell’aeroporto di Lugano-Agno. Si attendono segnali da parte delle Autorità. L’infrastruttura va ammodernata. I collegamenti di linea sono fondamentali. L’accesso con i mezzi pubblici verso l’aeroporto va migliorato.
ASPASI è preoccupata per le informazioni frammentarie che giungono da Città di Lugano e Cantone in merito agli sviluppi futuri dell’aeroporto di Lugano-Agno. Quest’incertezza perdurante è veleno sia per chi utilizza l’aeroporto sia per chi ne sostiene l’utilità per il Ticino. L’importanza generale dell’aeroporto per l’intero Cantone impone che il Consiglio di Stato sia parte attiva nella fase in corso e negli sviluppi futuri.
ASPASI non pretende progetti e investimenti faraonici, ma interventi puntuali per ammodernare e migliorare le strutture. ASPASI è aperta all’arrivo di investitori privati e reputa fondamentale che vengano mantenuti i voli di linea verso Ginevra e Zurigo, nonché adeguate condizioni quadro per l’aviazione commerciale e privata. In merito al legame tra Ticino e aeroporto prende atto con grande piacere della decisione dello scorso mese di aprile relativa al nome. Allo storico marchio “Lugano Airport” si è aggiunta anche la scritta “L’aeroporto della Svizzera italiana”, affermando cosi il proprio radicamento e ruolo di servizio al territorio. L’auspicio è che questa mossa di marketing smuova anche l’Autorità cantonale e tutti gli attori economici del Ticino. Il Ticino e la sua economia, anche turistica, hanno bisogno di Lugano Airport e l’attività aerea rappresenta un elemento di plusvalore che genera numerose ricadute positive per tutto il Ticino. L’aeroporto gioca un ruolo strategico, ma non è chiaro quanto questo sia realmente percepito e sostenuto nell’opinione pubblica e nel tessuto economico cantonale. Servono segnali chiari, prima che sia troppo tardi.
ASPASI prende atto con soddisfazione dell’attuale offerta di voli di linea verso Ginevra e Zurigo, garanti di fondamentali connessioni internazionali per il Ticino.
ASPASI auspica massima affidabilità e puntualità da parte dei vettori che operano su Lugano. L’Associazione è intervenuta invitando a ridurre al minimo i disagi di orario e di annullamento improvviso dei voli. In questo ambito si auspica una comunicazione rapida e anticipatoria verso i clienti, soprattutto i numerosi abituali.
Infine ASPASI ribadisce l’assoluta necessità di miglioramenti nell’accessibilità dell’aeroporto con i mezzi pubblici. L’attuale situazione è totalmente insoddisfacente per l’utenza. L’aeroporto non è collegato e quindi non è raggiungibile con i mezzi pubblici. In aggiunta la politica dei posteggi ha portato a prezzi elevati e a una scarsa attenzione per la comodità del passeggero. In questo ambito ASPASI intende continuare a fare pressione sui responsabili cantonali e comunali.

In conclusione dell’assemblea i presenti hanno discusso con importanti rappresentanti del settore, tra cui il Direttore di Ticino Turismo Elia Fapolli, del legame – molto importante – tra aeroporto e turismo ticinese. La vivace discussione ha evidenziato il ruolo centrale giocato già oggi dall’aeroporto e il potenziale ancora disponibile per attirare nuovi turisti.